Reclamo contro le decisioni dell’ARP: legittimazione a ricorrere del minorenne contro una decisione che lo concerne?

Print Friendly, PDF & Email

Per quanto concerne il diritto di reclamo contro le decisioni dell’ARP, va avanutto ricordato che si può presentare reclamo contro le decisioni dell’ARP che concernono maggiorenni e minorenni. 

Secondo l’art. 450 cpv. 2 CC possono presentare un reclamo le persone che partecipano al procedimento (cifra 1). Di conseguenza, nell’ambito delle procedure a protezione del minore la qualità per ricorrere appartiene, innanzi tutto, ai minori coinvolti, tanto a quelli capaci di discernimento quanto a quelli incapaci, tuttavia solo i primi hanno la qualità per ricorrere in modo autonomo. Il Tribunale federale ha avuto modo di riconoscere la capacità di discernimento a partire già dai 10 anni.

Cfr.: sentenza CDP del 29 febbraio 2016, inc. 9.2015.188